Navigation

Scontri tra autonomi e polizia a Zurigo

Contenuto esterno

Quattro giovani fermati e sette agenti feriti nel corso di una manifestazione antagonista

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2014 - 15:53

Una manifestazione non autorizzata di un gruppo di autonomi di sinistra ha provocato violenti scontri con la polizia ed ingenti danni la notte scorsa a Zurigo. Il bilancio dato stamane dalle forze dell'ordine parla di sette agenti feriti, diverse auto e cassonetti incendiati, vetrine spaccate e negozi saccheggiati, per una ammontare di danni di alcune centinaia di migliaia di

franchi. Quattro gli arrestati, di età compresa tra 24 ed i 36 anni: due sono svizzeri, uno del Liechtenstein e uno britannico. Non è stata data notizia di eventuali feriti tra i manifestanti. Gli autonomi hanno agito a partire dalle 22 e un quarto nei "Kreis" 4 e 5, nei pressi della stazione ferroviaria e la polizia è stata colta di sorpresa dall'ampiezza della manifestazione.

Solo verso mezzanotte gli agenti, che hanno fatto uso di lacrimogeni, idranti e pallottole di gomma in risposta al lancio di sassi e petardi, sono riusciti a neutralizzare il corteo dei facinorosi, molti dei quali erano a volto coperto e armati di spranghe.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.