Navigation

Dove seppellire per sempre le scorie nucleari

Non è una scelta da poco e la vicenda si protrae da decenni. Prosegue infatti la ricerca di siti per lo stoccaggio definitivo di scorie nucleari. Ancora in "gara" tre ubicazioni possibili, tutte situate sull'altopiano tra i Cantoni di Argovia, Zurigo e Turgovia. La scelta definitiva cadrà nel 2024.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2018 - 20:55
tvsvizzera.it/fra con RSI
Un modello per lo stoccaggio di scorie nucleari fotografato nei laboratori sottoterra della Società cooperativa nazionale per lo smaltimento delle scorie radioattive (Nagra) sotto il Grimsel nel canton Berna. © KEYSTONE / GAETAN BALLY


La Confederazione prima di scegliere l'ubicazione definitiva ha voluto conoscere il parere un po' di tutti. Da questa consultazione sono pervenute complessivamente 1550 osservazioni, di cui 1120 dalla Germania e 430 dalla Svizzera. Su questa base, il Consiglio federale ha deciso di esaminare più in dettaglio tutte e tre le località: Giura Est (Argovia), Nördlich Lägern (tra Argovia e Zurigo) e Zurigo Nord-Est (tra i cantoni di Zurigo e Turgovia). Per contro i siti Jura-Südfuss, Südranden e Wellenberg rimangono opzioni di riserva.

Si conclude così la seconda fase della ricerca di un sito per depositi in strati geologici profondi. Nella terza fase, la  Società cooperativa nazionale per lo smaltimento delle scorie radioattive (Nagra) renderà noti i siti per i quali deve essere redatta una domanda di autorizzazione generale sulla base di studi geologici.

Contenuto esterno


Tempi lunghissimi

La scelta dei siti, come detto, è prevista per il 2024 e dovrà essere approvata dal governo e dal Parlamento. La decisione dovrebbe essere presa intorno al 2030. Quest'ultima è soggetta a referendum facoltativo. Anche le conferenze regionali saranno coinvolte nella terza fase. Rappresentano gli interessi dei comuni, delle associazioni per la pianificazione e della popolazione.

Trascorreranno probabilmente 40 anni prima che i depositi siano disponibili. Secondo la Confederazione, il deposito geologico profondo per le scorie a bassa e media attività entrerà in funzione nel 2050 e quello per le scorie ad alta attività nel 2060. Il governo federale ha stimato la data per l'inizio dei lavori al 2045.



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.