Navigation

Scambio di informazioni Svizzera-Italia al via

Concluse le procedure di ratifica in entrambi i paesi rsi

In vigore, fra Svizzera e Italia, il protocollo che modifica la convenzione sulle doppie imposizioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 luglio 2016 - 14:38

Lo scambio di informazioni fiscali fra Svizzera e Italia è ora ufficialmente possibile. Lo sottolinea oggi il Dipartimento federale dellefinanze (DFF), indicando che è vigente dallo scorso 13 luglio ilprotocollo fra i due paesi che modifica la convenzione bilateraletesa a evitare le doppie imposizioni.

Le relative procedure diratifica, ricorda il DFF, si sono concluse in entrambi gli Stati ela nuova disposizione per lo scambio di dati su domanda è quindiapplicabile dall'entrata in vigore del protocollo. L'accordo inquestione pone fine ad un contenzioso che ha gravato per anni sullerelazioni fra Roma e Berna.

Quanto alla questione dei fondioccultati al fisco, essa dovrebbe risultare definitivamente risoltagrazie alla regolarizzazione degli averi di clienti italiani nellebanche elvetiche, nel quadro del programma di autodenunciaspontanea approvato dal Parlamento italiano.

RSI/NEWSLink esterno/Red.MM/ARi

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.