Orologeria e gioielleria Si apre Baselworld, più piccola e più breve

Immagine di una sala della fiera con alcuni visitatori e, appesi, frammenti di immagini di orologi.

Conterà 700 espositori contro i 1300 dello scorso anno, e durerà 6 giorni anziché 8

© KEYSTONE / GEORGIOS KEFALAS

Il Salone mondiale dell'orologeria e della gioielleria Baselworld si apre giovedì, con il numero di espositori dimezzato e una durata ridotta da otto a sei giorni.

Per questa edizione si punta sulla qualità anziché sulla quantità, ha indicato la direttrice di BaselworldLink esterno Sylvie Ritter. Del resto, "il settore orologiero è in mutazione e subisce un processo di concentrazione che rafforza gli attori importanti", ha osservato in conferenza stampa.

Espositori svizzeri: meno della metà

Il Salone, che rimarrà aperto fino a martedì 27 ed è il più grande al mondo dedicato agli orologi, conta 700 espositori (contro i 1300 del 2017) di cui 130 svizzeri (contro circa 300).

Un'atmosfera che non rispecchia la ripresa del settore orologiero svizzero, che in gennaio e febbraio ha segnato un aumento delle esportazioni del 12,8% su base annua, a 3,3 miliardi di franchi.

Ripresa a due cifre?

L'intero 2017 è stato caratterizzato dalla ripresa dopo due anni di forte calo, con una progressione nell'export del 2,7%.

Interpellati dall'agenzia ats, il presidente della Federazione orologiera svizzeraLink esterno Jean-Daniel Pasche ritiene che il 2018 segnerà una crescita dello stesso ordine di grandezza, mentre François Thiébaud, presidente del comitato degli espositori, spera in una progressione a due cifre.


 

 

Parole chiave