La televisione svizzera per l’Italia

Sale la disoccupazione in Svizzera 

pannello con annunci di lavoro
A livello internazionale il tasso svizzero è uno dei più bassi. KEYSTONE/© KEYSTONE / CHRISTIAN BEUTLER

Nel primo trimestre del 2024, il 4,3% della popolazione attiva della Confederazione (secondo la definizione dell'Organizzazione internazionale del lavoro) era in cerca di un impiego, ossia lo 0,3% in più rispetto agli ultimi tre mesi del 2023.  

Il tasso di disoccupazione secondo la definizione dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) si è attestato al 4,3% in Svizzera nel primo trimestre 2024, in progressione di 0,3 punti rispetto al periodo ottobre-dicembre, ma in calo di 0,1 punti su base annua. 

Il dato emerge dalla rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS) tracciata dall’Ufficio federale di statistica (UST) e pubblicata giovedì, che mette anche in luce i mutamenti a livello di occupazione complessiva. Nei primi tre mesi dell’anno lavoravano 5,3 milioni di persone, con una flessione dell’1,0% rispetto ai tre mesi precedenti e un incremento dell’1,4% nel paragone con gli stessi mesi del 2023. A salire fortemente è ancora una volta soprattutto la manodopera straniera (+3,4% a 1,8 milioni), mentre la progressione di quella elvetica è limitata (+0,4% a 3,5 milioni). 

Le e i disoccupati ai sensi dell’ILO (persone che non hanno un impiego, che lo hanno cercato nelle quattro settimane precedenti e che sono disponibili a lavorare), erano 216’000 (+7,4% trimestrale, -0,2% annuo).  

Tasso ILO vs. tasso SECO

A titolo di confronto, la disoccupazione calcolata mensilmente dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), che si basa invece esclusivamente sul numero d’iscritti e iscritte agli uffici regionali di collocamento, si è attestata al 2,5% in gennaio e al 2,4% in febbraio e marzo. Il numero di senza lavoro secondo la SECO è arrivato nel terzo mese dell’anno a quota 108’593 persone. 

Il tasso ILO ha il vantaggio di permettere confronti internazionali: la percentuale elvetica risulta così più bassa di quella di UE (6,3%), Eurozona (6,8%), Francia (7,4%) o Italia (7,4%), ma superiore a quella di diversi altri Paesi, fra i quali per esempio Ungheria (4,2%), Germania (3,0%), Polonia (2,7%) o Cechia (2,7%). 

Paragonando i tassi SECO e quelli ILO ci sono categorie per le quali i tassi sono molto diversi. È per esempio il caso della disoccupazione giovanile (15-24 anni): secondo i dati SECO questa si attestava al 2,1% in marzo, mentre secondo l’ILO, nel primo trimestre dell’anno, questo tasso era del 7,8%. Anche in questo caso il dato elvetico supera quello di altre nazioni, a cominciare dalla Germania, che è al 5,6%. 

La disoccupazione nella Confederazione – sempre secondo i dati ILO – riguarda più le e gli stranieri (7,6%) che le e gli svizzeri (2,9%), nonché più le donne (4,4%) che gli uomini (4,1%). Fondamentale risulta essere anche il livello d’istruzione: chi non dispone di una formazione post-obbligatoria (7,8%) risulta più a rischio di chi può contare su un diploma di grado secondario (3,9%) o terziario (3,3%). 

Le e i disoccupati di lunga durata (alla ricerca di lavoro da almeno un anno) erano 72’000 nel primo trimestre 2024, un numero invariato rispetto allo stesso periodo del 2023. La proporzione rispetto al totale dei e delle senza lavoro è rimasta sostanzialmente stabile, passando dal 33,5% al 33,4%. Va notato che la durata mediana di disoccupazione si è abbreviata, scendendo da 175 a 161 giorni. 

Attualità

adesivi che indicano direzioni in tedesco e ucraino

Altri sviluppi

Statuto S per rifugiati ucraini, giro di vite per contrastare gli abusi

Questo contenuto è stato pubblicato al Due mozioni parlamentari chiedono che le condizioni e le regole riguardanti lo statuto di protezione S concesso alle rifugiate e ai rifugiati ucraini vengano inasprite per evitare abusi.

Di più Statuto S per rifugiati ucraini, giro di vite per contrastare gli abusi
bandiera svizzera

Altri sviluppi

Svizzera molto vulnerabile agli shock geopolitici

Questo contenuto è stato pubblicato al Per gli economisti di UBS, la Svizzera presenta una vulnerabilità superiore alla media agli shock geopolitici, ma nel contempo il Paese ha imparato anche a far fronte ai relativi rischi.

Di più Svizzera molto vulnerabile agli shock geopolitici
confezioni di cereali

Altri sviluppi

Troppo zucchero nei prodotti per l’infanzia, ONG chiede alla Svizzera di agire contro Nestlé

Questo contenuto è stato pubblicato al Public Eye ha chiesto alla Segreteria di Stato dell'economia (Seco) di trascinare davanti alla giustizia Nestlé, rea secondo l'organizzazione non governativa di vendere prodotti per l'infanzia con zucchero aggiunto nei Paesi a basso reddito.

Di più Troppo zucchero nei prodotti per l’infanzia, ONG chiede alla Svizzera di agire contro Nestlé
Thomas Aeschi

Altri sviluppi

Zuffa tra un eletto e la polizia a Palazzo federale

Questo contenuto è stato pubblicato al Il consigliere nazionale e presidente del gruppo parlamentare dell'Unione democratica di centro, Thomas Aeschi, si è azzuffato mercoledì mattina con agenti di polizia armati, di guardia a Palazzo federale.

Di più Zuffa tra un eletto e la polizia a Palazzo federale
Françoise Hardy

Altri sviluppi

È morta Françoise Hardy

Questo contenuto è stato pubblicato al La cantante e attrice francese, icona degli anni Sessanta, è morta martedì all'età di 80 anni.

Di più È morta Françoise Hardy
Hunter Biden

Altri sviluppi

Hunter Biden condannato per possesso illegale di un’arma da fuoco

Questo contenuto è stato pubblicato al Un tribunale del Delaware ha condannato il figlio del presidente statunitense per aver violato le leggi che vietano alle persone con una dipendenza da droghe illegale di possedere armi da fuoco. La pena massima è di 25 anni di prigione, ma essendo incensurato è probabile che non finirà dietro alle sbarre.

Di più Hunter Biden condannato per possesso illegale di un’arma da fuoco
emmanuel macron

Altri sviluppi

Macron lancia un appello alle forze moderate per fare fronte comune

Questo contenuto è stato pubblicato al In vista delle elezioni anticipate convocate per il 30 giugno, il presidente francese ha invitato le forze repubblicane a lavorare assieme per contrastare l'avanzata dell'estrema destra, uscita vittoriosa dalle europee.

Di più Macron lancia un appello alle forze moderate per fare fronte comune

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR