Navigation

Energia, utile e fatturato in calo per Repower

L'azienda ritiene "accettabili" le conseguenze negative della pandemia di coronavirus sui propri risultati 2020. Keystone / Gian Ehrenzeller

La minore domanda da parte delle piccole e medie imprese in Italia durante la prima ondata della pandemia è la principale ragione del calo di fatturato della svizzera Repower: la società elettrica valposchiavina ha chiuso l'esercizio 2020 con una diminuzione dei ricavi dell'11% a 1,72 miliardi di franchi, mentre l'utile netto è sceso del 18% a 41 milioni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 aprile 2021 - 12:45

Come spiega il gruppo giovedì in una nota, il risultato operativo EBIT (utile ante interessi e imposte) è salito del 18% a 77 milioni; si registra però una flessione dell'utile netto dovuta perlopiù a perdite fiscali portate a nuovo, che sono state fatte valere negli anni precedenti e ora sono state esaurite.

Nel 2020, la produzione propria complessiva -inclusa l'energia da partecipazioni- si è attestata a 2,95 miliardi di chilowattora (-14%). L'azienda ha intanto ulteriormente ampliato il proprio portafoglio di energie rinnovabili.

Contenuto esterno

Repower Renewable, che sviluppa e gestisce impianti di produzione di rinnovabili in Italia, ha acquisito altri dodici impianti fotovoltaici per una potenza totale di 14,3 megawatt. Repower ha inoltre messo in servizio a novembre il più grande impianto fotovoltaico dell'Engadina (1,1 megawatt) a S-Chanf e ha dato il via l'estate scorsa in Valposchiavo al più grande investimento di ammodernamento della sua storia (circa 125 milioni): la centrale idroelettrica di Robbia sarà completamente rinnovata entro il 2023.

A giudizio della stessa azienda, che è il principale gestore di rete del canton Grigioni, le conseguenze negative dell'epidemia di coronavirus sui bilanci del gruppo si sono mantenute entro limiti accettabili. Le perdite di fatturato e di margine sono state contrappesate in particolare dalla forte domanda di energia di bilanciamento sul mercato italiano.

Per il 2021, Repower si attende una ripresa economica sia in Svizzera, sia in Italia. Soprattutto l'attività di vendita nella Penisola dovrebbe beneficiare di una crescita.

Contenuto esterno
Contenuto esterno

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 08.04.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.