Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Rifiuti, niente multe a chi sporca

Il Consiglio Nazionale boccia l'introduzione di sanzioni a livello svizzero per chi "dimentica" o getta per terra spazzatura

Nessuna multa disciplinare per chi getterà per terra mozziconi di sigaretta, lattine o altri rifiuti. Con 96 voti contro 86 e 5 astenuti, il Consiglio nazionale ha rifiutato l'entrata in materia sulla modifica della Legge sulla protezione dell'ambiente (LPAmb) che mirava a rendere punibile il cosiddetto littering.

La modifica legislativa prevedeva multe fino a 300 franchi in tutta la Svizzera e concretizzava un'iniziativa di Jacques Bourgeois (PLR/FR). La maggioranza, pur condannando il littering, ha ritenuto la possibilità di sanzionare chi getta rifiuti per terra poco efficace e contraria al federalismo.

"Non è possibile mettere un poliziotto ogni 100 metri per controllare che nessuno getti rifiuti per terra", ha affermato Felix Müri (UDC/LU) sostenendo che non è legiferando a livello nazionale che si eliminerà il problema. Tocca a cantoni e comuni risolverlo, ha aggiunto Benoît Genecand (PLR/GE). Il relatore della commissione Jacques Bourgeois (PLR/FR) ha tentato invano, sostenuto anche dalla consigliera federale Doris Leuthard, di convincere il plenum ricordando che questo problema si sta aggravando in tutto il paese.

×