Navigation

Il cartone non vale più nulla e il consumatore passa alla cassa

Il riciclaggio di cartone non è più gratuito dappertutto: alcuni comuni svizzeri chiedono un piccolo contributo ai consumatori.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2020 - 21:12
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 6.1.2020)
Ogni anno in Svizzera vengono raccolte 1,3 milioni di tonnellate di carta e di cartone, pari a una quantità pro capite di 150 chili. © Keystone / Gaetan Bally

Il prezzo per il vecchio cartone è in caduta libera e i centri di raccolta e smaltimento dei rifiuti devono addirittura pagare per sbarazzarsi di questa materia. Se a inizio anno le società che riciclano cartone pagavano ancora circa 13 euro per ogni tonnellata, oggi chiedono 10 euro per lo stesso quantitativoLink esterno.

Le ragioni sono presto dette. La Cina ha smesso di importare rifiuti e quindi cartone riciclabile. Inoltre, il volume di cartone in circolazione è aumentato fortemente negli ultimi anni parallelamente alla crescita degli acquisti online.

Le conseguenze per i consumatori iniziano a farsi sentire. Alcuni comuni chiedono ormai un contributo a chi porta cartone da riciclare nei punti di raccolta. Ad esempio ad Altstätten, nel cantone San Gallo, dal primo novembre bisogna pagare 50 centesimi per 10 chili di cartone.

Contenuto esterno


"I depositi delle imprese di riciclaggio di cartone sono pieni. Dobbiamo stoccare il materiale da qualche parte e a un certo punto il conto non torna", spiega alla Radiotelevisione Svizzera Jakob Thür, direttore della Thür Transporte SA.

Il timore è che presto o tardi qualcuno opti per scappatoie meno ecologiche. "Non dobbiamo in nessun caso permettere di smaltire il vecchio cartone in altri modi, ad esempio incenerendolo", dichiara Michael Wilms, responsabile di una fabbrica che ricicla ogni anno 250'000 tonnellate di cartone. Wilms è però ottimista: "Continuiamo a puntare su questa materia e nei prossimi anni pensiamo addirittura di ampliare le nostre capacità produttive".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.