Navigation

Resta stabile l'inflazione in Svizzera

Nel mese di novembre sono calati leggermente i prezzi di diversi alimentari. © Keystone / Christian Beutler

In novembre il rincaro annuo in Svizzera si è attestato al 3,0%, lo stesso livello registrato in ottobre, confermando quindi il rallentamento rispetto al 3,5% di agosto, quando era stato toccato un massimo dal 1993.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 dicembre 2022 - 14:45
tvsvizzzera.it/fra

Stando ai dati pubblicati oggi – giovedì - dall'Ufficio federale di statistica (UST) nell'undicesimo mese dell'anno l'indice dei prezzi al consumo si è attestato a 104,6 punti, senza variazione rispetto al mese precedente.

Vista in un'ottica internazionale, l'inflazione elvetica può inoltre essere considerata ancora relativamente limitata: per fare un paragone nell'Eurozona il rincaro ha toccato il 10,0% in novembre, seppur in lieve calo rispetto a ottobre.

Contenuto esterno

Tornando alla situazione svizzera, secondo l'UST la stabilità dell'indice è il risultato di tendenze opposte che si sono compensate a vicenda. I prezzi degli affitti, del gas, dei carburanti, così come quelli del vino sono aumentati, mentre sono costati meno olio da riscaldamento, ortaggi e pernottamenti in albergo, per esempio.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?