Navigation

Respinta l'offensiva dell'UDC sull'asilo

Nuovo passo falso alle urne del partito di maggioranza relativa, approvata la riforma votata dalle Camere

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 giugno 2016 - 21:57

Esame accelerato delle domande d'asilo e consulenza giuridica gratuita per i candidati erano le due novità principali della revisione della legge sull'asilo promossa dal Consiglio federale ma contro cui l'Unione democratica di centro, formazione di destra, aveva lanciato il referendum nonostante avesse appoggiato la proposta.

Ma il sovrano ha confermato con il 66,8% delle schede le disposizioni approvate dalle Camere e il partito di maggioranza relativa, grande vincitore delle elezioni federali di ottobre, conosce così la sua seconda cocente sconfitta alle urne, dopo il passo falso alla ultima tornata di votazioni federali in materia di espulsione dei criminali stranieri.

E subito dopo lo spoglio delle schede referendarie i vertici di PLR, PPD e socialisti si sono incontrati per mettere a punto una strategia comune in tema di asilo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.