Navigation

Quando la cioccolata nasce per... mancanza di cacao

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2014 - 11:43

Sara Galeazzi si è recata nel Giura Bernese per scoprire la curiosa storia di uno dei più noti prodotti svizzeri, il Ragusa, e della Chocolats Camille Bloch, azienda famigliare ai vertici del mercato elvetico del cioccolato, fondata nel 1929 a Berna da Camille Bloch, nonno dell'attuale CEO Daniel Bloch. La qualità garantita dalla lavorazione delle fave di cacao sino al prodotto finito, le specialità come il Ragusa, il Torino o il cioccolato al liquore, e la visione a lungo termine senza troppi e repentini cambiamenti sono i segreti del succsso della ditta.

Il Ragusa fu inventato 70 anni fa: per sopperire alla penuria di cacao a causa del conflitto mondiale in corso, Camille Bloch si avvalse di un'altra materia prima , le nocciole, creò l'inedita forma a barra e diede al nuovo prodotto il nome medievale della città di Dubrovnik, che aveva appena visitato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.