La televisione svizzera per l’Italia

Putin sospende gli accordi fiscali, anche con la Svizzera

Vladimir Putin
Putin cerca di fare la voce grossa. Sputnik

Il presidente russo ha firmato martedì un decreto che sospende gli accordi fiscali con oltre 30 Paesi, tra cui la Svizzera e l'Italia.

In particolare, il decreto presidenziale blocca i trattati volti a evitare la doppia imposizione, in particolare con Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada e Svizzera.

Nella scure delle nuove disposizioni di Putin sono finite le principali norme delle convenzioni che regolano la tassazione dei beni mobili e immobili, dividendi, interessi, redditi da servizi e diritti d’autore, compensi e redditi da lavoro dipendente, nonché la tassazione del capitale.

+ La Svizzera e le sanzioni alla Russia: intervista a Tom Keatinge, direttore del Centro per gli studi sulla criminalità finanziaria e la sicurezza del Royal United Services institute

Mosca ha deciso così di tagliare i ponti con 38 Paesi, considerati come “ostili”, congelando le parti delle intese che, fino ad oggi, hanno consentito incentivi fiscali e norme non discriminatorie per evitare che i contribuenti dei Paesi firmatari degli accordi paghino tasse più alte di quelle locali.

Il Cremlino ha giustificato questa misura con presunte “violazioni degli interessi economici e di altri interessi legittimi della Federazione Russa”. Vladimir Putin ha ordinato al Governo di redigere un disegno di legge e di presentarlo al Parlamento.

Le autorità svizzere non hanno per ora reagito. Una presa di posizione è attesa per mercoledî.


Attualità

Manifestazioni contro Netanyahu.

Altri sviluppi

Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas

Questo contenuto è stato pubblicato al Mandati di arresto nei confronti del premier israeliano Benjamin Netanyahu e il suo ministro della Difesa Yoav Gallant come anche del leader di Hamas Yahya Sinwar per "crimini di guerra e crimini contro l'umanità".

Di più Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas
La locomotiva Re 4/4 II

Altri sviluppi

Un’icona svizzera viaggia verso la pensione

Questo contenuto è stato pubblicato al Le locomotive RE 4/4 II dopo oltre 60 anni di apprezzata carriera nei prossimi anni verranno dismesse dalle Ferrovie federali svizzere.

Di più Un’icona svizzera viaggia verso la pensione
I soccorritori sul luogo dell'incidente dell'elicottero in cui viaggiava il presidente Raisi.

Altri sviluppi

Teheran conferma la morte del presidente Raisi

Questo contenuto è stato pubblicato al Il leader iraniano è morto nell'elicottero caduto in una regione montuosa nei pressi del confine con l'Azerbaigian.

Di più Teheran conferma la morte del presidente Raisi
Panoramica del teatro romano di Augusta Raurica, vicino a Basilea.

Altri sviluppi

La vita quotidiana dei romani ad Augusta Raurica

Questo contenuto è stato pubblicato al Nella Giornata internazionale dei musei, rievocazioni e laboratori per imparare a fare il pane o a decorare calici come si faceva duemila anni fa.

Di più La vita quotidiana dei romani ad Augusta Raurica
Elisabeth Baume-Schneider e Carine Bachmann

Altri sviluppi

“Il cinema svizzero può fiorire”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale Elizabeth Baume-Schneider, presente al Festival di Cannes, si dice fiduciosa per il futuro del cinema rossocrociato.

Di più “Il cinema svizzero può fiorire”

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR