Navigation

Pure BNP svizzera colpevole

keystone

Lo rileva la FINMA, stando alla quale saranno adottati provvedimenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 luglio 2014 - 10:59

L'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari, meglio nota come FINMA, ritiene che anche la filiale svizzera di BNP Paribas ha violato in modo grave gli embarghi americani, violazione per la quale la grande banca francese dovrà pagare una multa Link esternoda nove miliardi di dollari.

Lo rende noto attraverso un comunicato diramato oggi, lunedì, l'organizzazione, stando alla quale saranno adottati dei provvedimenti.

L'autorità di vigilanza, dopo aver analizzato l'applicazione delle sanzioni statunitensi contro Cuba, Iran e Sudan, ha rilevato che "la banca si è esposta a rischi sproporzionatamente elevati", constatando che l'istituto ha "ripetutamente commesso gravi violazioni dei propri obblighi di individuazione, limitazione e controllo dei rischi" fino al 2011, ma soprattutto tra il 2002 e il 2007.

ATS/bin

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.