Navigation

Prorogato il tetto ai nuovi studi medici

I cantoni potranno ancora contenere l'arrivo di professionisti dall'estero

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2016 - 22:57

Per altri 3 anni i cantoni potranno porre un tetto all'apertura di nuovi studi medici specialistici. Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale che ha adottato a larga maggioranza una soluzione di compromesso dopo che in dicembre la Camera bassa si era opposta a una moratoria definitiva.

Ma si erano subito levate voci di protesta. In passato, soprattutto nelle regioni di frontiera, si era infatti assistito a un'esplosione delle richieste di autorizzazione a esercitare da parte di professionisti provenienti dall'estero. La palla passa ora di nuovo al governo federale che dovrà mettere a punto proposte efficaci per cercare di contenere l'incremento dei costi nel settore sanitario.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.