Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

"Pronti ad agire velocemente" Arrestati tre presunti terroristi nella Svizzera francese

Tre presunti terroristi sono stati arrestati tra venerdì e sabato a Aubonne, nel canton Vaud, davanti a un centro commerciale. "Potevano passare all'azione in modo relativamente rapido", ha affermato il procuratore generale vodese Eric Cottier.

(1)

Secondo quanto riportato dal giornale gratuito "20 Minutes", l'operazione condotta dalla polizia federale e dalla polizia cantonale vodese si è svolta verso le 15.00. Gli agenti hanno dovuto ricorrere alla forza per arrestare un uomo e una donna. La scena si è svolta sotto gli occhi di numerosi testimoni. Una terza persona era invece stata già arrestata il giorno prima.

Interrogato martedì mattina dalla radio-televisione romanda RTS, il procuratore generale del cantone di Vaud ha indicato che "quanto trovato riguardo a queste persone mostra una capacità di passare all'azione relativamente rapida".

"C'erano elementi che facevano pensare a un potenziale pericolo imminente, ciò che ha portato agli arresti", ha indicato il portavoce del Ministero pubblico della Confederazione André Marty.

I tre sono accusati di aver violato la legge federale che proibisce i gruppi Al-Qaida, Stato islamico e le organizzazioni associate. 

Il triplice arresto avviene inoltre a nemmeno 13 giorni da quello di un altro uomo, fermato a Meyrin nel canton Ginevra, e sospettato di reclutare nuovi membri per lo Stato islamico. 

tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 27.06.2017)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×