Navigation

Poca energia da sole e vento

Ampi margini di miglioramento sul fronte del solare tvsvizzera

Svizzera in fondo alla classifica nel contesto europeo, ma non si considera l'idroelettrico

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 maggio 2016 - 15:21

Solo quattro dei 29 paesi europei presi in considerazione, nessuno dei quali confinante, producono meno corrente elettrica d'origine solare o eolica della Svizzera, corrispondente ad appena il 2% del consumo annuo pro capite. E' quanto deplora, in una nota diramata martedì, la Fondazione dell'energia, presieduta dall'ex consigliere nazionale ed esponente dei Verdi Geri Müller.

Pronta la replica dell'Associazione delle aziende elettriche, la quale sottolinea che questa graduatoria non tiene conto di quanto viene fornito dalla forza idraulica, che nella Confederazione ammonta al 59% del totale. Se lo si facesse,la Confederazione figurerebbe tra le nazioni più virtuose per quanto concerne l'aprovvigionamento da fonti rinnovabili.

RSI/NEWSLink esterno/ATS/dg

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.