Navigation

Italiano in fermento nella Berna federale

Qual è lo stato di salute dell'italiano in seno all'amministrazione federale e al Parlamento svizzero?

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2018 - 20:37
tvsvizzera.it/mar con RSI (Il Quotidiano del 17.12.2018)
La presidente del Consiglio Nazionale Marina Carobbio conduce i dibattiti in italiano, una prima nel Parlamento svizzero. © KEYSTONE / ALESSANDRO DELLA VALLE

Per la prima volta nella storia, il Consiglio nazionale parla italiano. O meglio, la neo-eletta presidente della Camera bassa del Parlamento svizzero, la ticinese Marina Carobbio, ha annunciato che condurrà i lavori nella sua lingua madre.

Ai 246 parlamentari, che non tutti masticano la lingua di Dante, è stato distribuito un vademecum con la traduzione dei termini più spesso utilizzati.

E nel Dipartimento degli affari esteri, guidato dal novembre 2017 da un altro ticinese, Ignazio Cassis, è aumentata di molto la richiesta da parte del personale di corsi di italiano.

Sono segnali che vanno nella buona direzione? L'approfondimento della trasmissione Il Quotidiano:

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.