Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Pistole delle polizie svizzere vendute online

(tvsvizzera)

Su siti specializzati statunitensi offerte liberamente armi in dotazione agli agenti cantonali o comunali elvetici

Pistole della polizia svizzera vengono liberamente vendute online su siti specializzati statunitensi. È quanto riporta il quotidiano BlickLink esterno che svela i dettagli di un commercio che imbarazza politici e autorità elvetiche. In una foto di una pagina web viene ritratta un'arma usata, una SiegPro, con tanto di simbolo del canton Svitto, in vendita a 378 dollari. Inutile dire che tra i possibili acquirenti si potrebbero celare personaggi e organizzazioni di ogni tipo.

Come finiscano pistole in dotazione alle polizie cantonali o comunali sul mercato americano non è del tutto chiaro. Al momento del congedo o del pensionamento l'arma viene spesso lasciata all'ex agente che ne può liberamente disporre. Ed è probabile che diverse di esse finiscano per alimentare questo commercio online degli USA. Ma sono le stesse polizie locali a mettere in vendita le loro vecchie armi, così come altri equipaggiamenti o dotazioni, per rimpinguare le casse pubbliche. "Una pratica che di per sé non ha nulla di illegale", spiega il segretario della Conferenza dei comandanti delle polizie locali Vladimir Novotny, "e diffusa in quasi tutti i cantoni".

Le forze dell'ordine del Canton Zurigo, ad esempio, hanno venduto dal 2009 diverse centinaia di loro armi di servizio. Ma nel mondo politico si sono levate diverse voci critiche su questo commercio, che potrebbe finire per avvantaggiare la criminalità. E c'è chi chiede senza mezzi termini, come il consigliere nazionale democristiano Jakob Büchler, il divieto per le polizie di alienare le loro armi usate. (spal)

×