Navigation

Perequazione della discordia

Tre cantoni ("ricchi") impugnano l'arma del referendum per non dover sborsare più del dovuto a sostegno dei cantoni meno benestanti

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2015 - 20:34

Meno di un mese fa le Camere federali avevano deciso di abbassare seppur di poco l'onere che i cantoni cosiddetti ricchi devono versare a quelli meno benestanti per il periodo 2016-2019. Martedì però Berna ha annunciato che per l'anno prossimo gli oneri aumenteranno, mentre i cantoni donatori passeranno da otto a sei. Ora tre di questi hanno deciso di impugnare l'arma del referendum.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.