La televisione svizzera per l’Italia

Perché il franco svizzero si sta apprezzando così tanto?

Shopping list
Un franco forte ha il vantaggio di rendere i beni e i servizi stranieri più economici per i consumatori svizzeri. © Keystone / Gian Ehrenzeller

Il franco svizzero è più forte che mai rispetto all'euro. Cosa significa per l'industria delle esportazioni e per l'inflazione? E quale ruolo svolge la Banca nazionale svizzera (BNS)?

Le vacanze autunnali in Italia o in Francia quest’anno sono state più economiche che mai per la popolazione svizzera: ha dovuto pagare solo 0,94 franchi per 1 euro. Vent’anni fa, 1 euro si scambiava con 1,55 franchi e nel 2007 aveva addirittura superato la soglia di 1,70 franchi. Cosa è successo?

Come è evoluto il tasso di cambio del franco svizzero negli ultimi anni?

Contenuto esterno

Negli ultimi due decenni il franco svizzero si è apprezzato rispetto a tutte le principali valute del mondo. Non solo rispetto all’euro, ma anche rispetto al dollaro statunitense e alla sterlina britannica.

L’apprezzamento nei confronti della sterlina è stato il più pronunciato: se nel 2008 1 sterlina si scambiava con circa 2,50 franchi, oggi costa solo 1,10 franchi.

Perché il franco svizzero si sta apprezzando rispetto alle altre valute?

Nel lungo periodo vale una semplice regola: più basso è il tasso di inflazione di un Paese, più la sua valuta si apprezza. Questo perché i beni scambiati a livello internazionale devono avere più o meno lo stesso prezzo in ogni valuta, secondo la teoria della parità di potere d’acquisto.

Ad esempio, se il prezzo di una macchina fotografica aumenta del 2% all’anno in Germania ma solo dell’1% in Svizzera, significa che le macchine fotografiche in Svizzera diventano relativamente economiche. Di conseguenza, un maggior numero di persone dalla Germania ordinerebbe una macchina fotografica in Svizzera. E poiché devono pagarla in franchi svizzeri, la domanda di franchi aumenta. Il franco diventa così più costoso, si apprezza.

Pertanto, nel tempo, l’apprezzamento del franco svizzero uniforma le variazioni di prezzo tra le zone valutarie. Tuttavia, ci sono anche fasi in cui il franco si apprezza eccessivamente.

Cosa succede alle esportazioni se il franco si apprezza in modo eccessivo?

Se il franco si apprezza troppo, i prodotti svizzeri esportati diventano più cari all’estero. Un apprezzamento eccessivo del franco svizzero è quindi dannoso per l’industria di esportazione, nonché per il turismo, poiché la Confederazione risulta più cara per chi proviene dall’estero.

Quale impatto ha l’apprezzamento del franco sull’inflazione?

Un franco forte ha il vantaggio di rendere i beni e i servizi stranieri più economici per i consumatori e le consumatrici svizzere. Ciò è particolarmente importante per il petrolio e il gas naturale. Questi beni sono in gran parte scambiati in dollari e in euro.

I forti aumenti dei prezzi sul mercato internazionale del petrolio o del gas naturale – come nel 2022 – non si riflettono quindi completamente sui prezzi svizzeri se il dollaro USA o l’euro hanno tassi di cambio più favorevoli. Ciò riduce l’inflazione interna.

Che ruolo svolge la Banca Nazionale Svizzera?

La BNS influenza il valore del franco svizzero in due modi. In primo luogo, cerca di fare in modo che il tasso di inflazione medio sia inferiore rispetto a quello degli altri Paesi. Questo porta a un apprezzamento del franco svizzero nel lungo periodo.

In secondo luogo, la BNS può influenzare il valore del franco a breve termine con la sua politica monetaria. Di recente, ha venduto valuta estera per far apprezzare il franco. Questo ha reso le importazioni più economiche, mantenendo così l’inflazione svizzera relativamente bassa.

Fabio Canetg ha conseguito il dottorato in politica monetaria presso l’Università di Berna e la Toulouse School of Economics. Attualmente insegna nel programma di Master in economia dell’Università di Neuchâtel ed è docente all’Università di Berna. Come giornalista, lavora principalmente per la radio e la televisione svizzera e per swissinfo.ch. Conduce il podcast di politica monetaria “Geldcast” e il podcast finanziario “Börsenstrasse Fünfzehn”.

Traduzione di Daniele Mariani


In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR