Per più efficienza Coronavirus, il test "drive-in" arriva a Lucerna

Le autorità lucernesi hanno aperto giovedì un "drive-in" che permette a chi vi si reca di effettuare il test di depistaggio per il nuovo coronavirus.

Addetta effettua tampone

Questo metodo permette di risparmiare tempo ed evitare il rischio di contagio in una struttura ospedaliera.

Keystone / Alexandra Wey


All'inizio era una curiosità sudcoreana, poi è stato il turno della Germania e degli Stati Uniti, Paese campione nel settore dei servizi erogati direttamente nei veicoli. Ora il test per il cronavirus "drive-in" approda anche in Svizzera. 


L'installazione, che doveva sorgere inizialmente nel cortile di una scuola, è stata poi invece aperta nella zona dell'Allmend, un sito per grandi eventi alla periferia del capoluogo, vicino allo stadio di calcio. 

Molto più rapido

Qui degli impiegati dei servizi sanitari a domicilio hanno iniziato giovedì ad effettuare i "tamponi" attraverso il finestrino della vettura, senza bisogno che la persona lasci il veicolo. In questo modo, è possibile per un addetto effettuare dieci prelievi in un'ora, un ritmo molto più elevato di quanto sarebbe possibile in una struttura ospedaliera.

I tamponi sono poi inviati a un laboratorio lucernese incaricato delle analisi di depistaggio. La struttura rimarrà attiva "per tutto il tempo necessario", comunicano le autorità, e non si esclude ne vengano aperte altre nel cantone.

Il test non è però disponibile per tutti. Ha accesso al drive-in solo chi ha ricevuto tale permesso dal proprio medico.


Parole chiave