Partito popolare democratico Il partito che stralcia la radice cristiana dal suo nome

Il presidente del partito mentre passa davanti a un manifesto con la scritta tedesca La C come handicap.

La "C" come handicap. Secondo i sostenitori del partito popolare democratico, la radice cristiana rappresenta un handicap per il partito. (Nella versione italiana questa "C" già oggi è assente).

Keystone / Peter Schneider

Il nuovo nome del Partito popolare democratico svizzero, se la base lo vorrà, sarà Alleanza del Centro. Le sezioni cantonali potranno però mantenere la loro denominazione attuale se lo desiderano. Lo hanno indicato i vertici del partito venerdì in una conferenza stampa.

Alleanza del Centro - Die Mitte in tedesco, Le Centre in francese e Allianza del Center in romancio - sta a rappresentare un posizionamento e un profilo chiaro, ha spiegato ai media il presidente del partito Gerhard Pfister. Intende aprirsi agli elettori che privilegiano il consenso e la ricerca di soluzioni concrete e pragmatiche piuttosto che posizioni dogmatiche. Insomma, la formazione politica ha spiegato di voler continuare a svolgere un ruolo di unificatore, in un momento in cui "gli estremi hanno sempre più peso".

Il nuovo logo del partito
Cvp.ch

Il nuovo logo del partito (vedi qui a destra nella versione italiana) è accompagnato da una parentesi arancione e dalle parole "libertà, solidarietà, responsabilità". In questo periodo di crisi sociale, questi sono valori importanti per la Svizzera, ha sottolineato il consigliere degli Stati giurassiano Charles Juillard, vicepresidente del partito.

La modifica del nome del partito sfocia nell'abbandono del riferimento cristiano presente nella denominazione in francese "Pdc" (Parti démocrate-chrétien) e tedesco "Cvp"(Christlichdemokratische Volkspartei), ma non in italiano, Ppd (Partito popolare democratico). Grazie a questo passo, il presidente del Ppd, Gerhard Pfister, spera di invertire la rotta, agevolando anche l'alleanza con il Partito borghese democratico.

Pfister e Juillard hanno insistito sul fatto che il Ppd può puntare più in alto rispetto all'11% dei consensi ottenuti alle elezioni federali dello scorso anno. Un sondaggio pubblicato a fine giugno ha mostrato che il suo potenziale si situa attorno al 20%.

Questione "cristiana"

Sul tavolo la questione principale era quella legata al nome: numerosi elettori vorrebbero stralciare il riferimento cristiano - la famosa "C" - presente in francese e tedesco. Il dilemma se fare a meno del referente cristiano occupa da anni il Partito popolare democratico svizzero. Ora la decisione è stata presa

Secondo alcuni sondaggi, la "C" nel nome è un handicap per il partito e l'associazione al cristianesimo non aiuta, soprattutto gli elettori all'esterno del partito.

La base sceglierà

Il nuovo nome sarà ora sottoposto ai membri del Ppd svizzero. Questa votazione interna, la prima organizzata dal partito, avverrà per posta fino alla fine di ottobre. Se il cambiamento sarà approvato, la decisione dovrà ancora essere ratificata dall'assemblea dei delegati - prevista il 14 novembre - con una maggioranza di due terzi. 

Il servizio del Telegiornale:



tvsvizzera.it/fra con RSI

Parole chiave