Navigation

Partiti, Petra Gössi è la nuova presidente del PLR

I socialisti propongono un nuovo spazio economico europeo mentre Regula Rytz confermata alla testa dei Verdi

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 aprile 2016 - 22:20

Giornata di grandi manovre per diversi partiti svizzeri. A Berna i delegati liberali radicali (PLR) hanno eletto la consigliera nazionale Petra Gössi alla presidenza del partito. Una designazione scontata dal momento che la deputata svittese era l‘unica candidata alla successione di Philipp Müller.

In Romandia, per la precisione a La Chaux-de-Fonds (Canton Neuchâtel), i socialisti hanno invece discusso dei rapporti tra la Confederazione e l'Unione europea, proponendo la creazione di uno spazio economico europeo alternativo sia agli attuali accordi bilaterali (firmati a suo tempo tra Berna e Bruxelles), sia alla semplice adesione che peraltro pare un'ipotesi sempre più lontana e irrealistica.

Nell'assemblea dei Verdi a Zofingen (ZH) è stata invece rieletta a capo del partito l'unica candidata in lizza, la consigliera nazionale Regula Rytz, che dopo aver condiviso per quattro anni la presidenza con Adèle Thorens, ha assunto da sola il timone del partito. L'assemblea si è poi pronunciata a favore dell'iniziativa per un reddito di base incondizionato e della revisione della legge sull'asilo. No unanime invece all'iniziativa cosiddetta "vacca da mungere" e all'iniziativa a favore del servizio pubblico. Libertà di voto per la diagnosi preimpianto.

Partecipa alla discussione!

I contributi devono rispettare le nostre condizioni di utilizzazione.
Ordina per

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.