Navigation

Partite in diretta, multata Swisscom

Per la ComCo l'operatore telecom avrebbe abusato della sua posizione dominante, limitando l'offerta dei concorrenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2016 - 13:33

La Commissione della concorrenza (ComCo) ha inflitto una multa di 72 milioni di franchi a Swisscom per abuso di posizione dominante nel settore della trasmissione in diretta delle partite di calcio e di hockey sulla pay-tv.

Secondo la ComCo l'operatore telecom elvetico avrebbe approfittato della sua quota di mercato per condizionare e limitare l'accesso dei concorrenti all'offerta di eventi sportivi.

Da parte sua Swisscom, che afferma di avere agito in conformità alle norme vigenti, ha fatto sapere che intende ricorrere al Tribunale amministrativo federale contro la decisione della ComCo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.