Navigation

Parità dei sessi: in Svizzera pochi progressi

La Svizzera è scesa di due posizioni nella nuova classifica del Forum economico mondiale (WEF) relativa alle pari opportunità fra uomo e donna.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2014 - 21:09

Bisognerà aspettare fino al 2095. Solo allora a livello mondiale sarà garantita la piena parità tra uomo e donna sul posto di lavoro. A sostenerlo è un rapporto del Forum economico mondiale.

Lo studio ha preso in esame 142 paesi, valutando vari ambiti, da quello sull'accesso all'istruzione a quello delle aspettative di vita. La Confederazione figura all'undicesimo posto in classifica. Capeggiano la graduatoria Islanda, Finlandia, Norvegia, Svezia e Danimarca. Chiude lo Yemen.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.