Navigation

Assembramenti e scontri a San Gallo

Circa trecento giovani erano assembrati nella piazza. Keystone / Michel Canonica

Venerdì sera alcuni giovani hanno attaccato la polizia nel centro di San Gallo. Verso le 21, hanno lanciato oggetti e bombe Molotov contro gli agenti, che hanno risposto sparando proiettili di gomma e utilizzando spray al peperoncino. Due ragazzi sono rimasti feriti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2021 - 13:09

L'intervento delle forze dell'ordine è terminato all'1:40 circa di sabato, ha detto il portavoce della polizia di San Gallo Klaus-Dieter Mennel all'agenzia di stampa Keystone-ATS. Ci sono stati danni materiali, ha aggiunto: sono state danneggiate biciclette e alcuni oggetti sono stati dati alle fiamme. Le vetrine sembrano essere state risparmiate. Diciannove persone sono state condotte alla centrale per accertamenti e sono già state tutte rilasciate.

Due feriti

Due giovani sono stati feriti durante gli scontri. L'atteggiamento era molto aggressivo, secondo Mennel. I giovani violenti erano un piccolo gruppo che si era assembrato, assieme ad altri 300-350 ragazzi, alla Roten Platz. Verso le 21 la situazione è degenerata. Alla periferia della città vecchia, alcuni giovani hanno attaccato la polizia, che ha risposto con proiettili di gomma.

Bombe Molotov

La situazione si è poi temporaneamente calmata, ma l'atmosfera è rimasta tesa. Nuovi scontri sono scoppiati verso le 22.30, dopo che la polizia ha disperso la folla. Secondo il portavoce, diverse bombe Molotov sono state lanciate contro gli agenti vicino alla stazione. La polizia ha fatto ricorso allo spray al peperoncino.

Le forze dell'ordine erano presenti in forze e un elicottero ha sorvolato la città per diverse ore. Una settimana fa, c'erano già stati tafferugli e danni materiali dopo una festa illegale.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/Zz/ats con RSI (TG del 03.04.2021)

Contenuto esterno


 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.