Navigation

Ovomaltina

La bevanda solubile più usata nelle merende dei bambini svizzeri

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2014 - 11:43

Non è solo una bevanda. Sotto il marchio Ovomaltine, della ditta Wander, troviamo anche barrette di cioccolato, creme da spalmare, cioccolatini, bevande pronte a base di latte, cornflakes, biscotti, e tanto altro.

Tutto ha inizio nel lontano 1865 in un laboratorio situato nel centro storico della capitale, a Berna. Il dottor Georg Wander, chimico, sta cercando una soluzione al diffuso fenomeno della malnutrizione. Alla base delle sue ricerche vi è un prodotto naturale: il malto d'orzo.

Dopo anni di ricerche ed esperimenti riesce ad ottenere l'estratto di malto con cui può salvare la vita a molti bambini e persone malnutrite.

Dopo la morte di Georg, nel 1897, è suo figlio Albert Wander, anche lui chimico a farmacista a continuare a lavorare alla ricetta, creando la base di quella che oggi è la conosciutissima Ovomaltina, la polvere a base di malto d'orzo.

La trasmissione della Televisione Svizzera dedicata alla cucina, PiattoforteLink esterno, è andata alla scoperta della centrale di comando della fabbrica, per svelare i meccanismi di produzione e saperne di più di questo prodotto, diventato oramai uno dei simboli della tradizione culinaria elvetica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.