La televisione svizzera per l’Italia

Onu taccia Svizzera di “Stato pappone”, Berna respinge accuse

gambe di donna con tacchi
In Svizzera la prostituzione è legale. Keystone

Berna respinge al mittente le accuse di essere "uno Stato pappone" formulate da un'esperta dell'ONU nei confronti del nostro Paese. "Questo termine non è per nulla appropriato", ha affermato lunedì l'ambasciatore elvetico all'ONU di Ginevra Jürg Lauber.

Berna respinge al mittente le accuse di essere “uno Stato pappone” formulate da un’esperta dell’ONU nei confronti del nostro Paese. “Questo termine non è per nulla appropriato”, ha affermato lunedì l’ambasciatore elvetico all’ONU di Ginevra Jürg Lauber.

Nel suo rapporto presentato venerdì scorso alle Nazioni Unite, la relatrice speciale sulla violenza contro le donne, Reem Alsalem, ha preso di mira in particolare la Svizzera. La relatrice dell’ONU ritiene che in diversi Paesi, tra cui la Svizzera, “lo Stato legalizza, organizza e regolamenta l’attività e i profitti derivanti dalla prostituzione altrui, nonché tutti i locali dove si esercita il commercio del sesso”.

Il testo sottolinea che “la depenalizzazione del commercio sessuale ha impedito ai trafficanti di essere identificati e perseguiti attivamente come avrebbero dovuto” nel Paese.

+ Come è regolamentato il mestiere del sesso in Svizzera?

Le discussioni su questo tema controverso “devono essere condotte senza giudizi morali”, ha dichiarato Lauber. Ha ricordato che la lotta contro la violenza di genere è una questione molto importante per la Svizzera.

Lauber ha aggiunto che la legalizzazione della prostituzione ha permesso di proteggere le lavoratrici del sesso. Un divieto potrebbe spostare le conseguenze “nella clandestinità”, ha aggiunto.

Registrare i clienti come delinquenti

Alsalem, che si è espressa a nome personale, ha chiesto di porre fine all’acquisto di atti sessuali nel mondo. Vuole inoltre che i consumatori siano registrati come delinquenti.

La relatrice ha sollecitato un quadro giuridico suddiviso in cinque componenti: dalla protezione delle vittime alla depenalizzazione delle prostitute, passando per la criminalizzazione dell’acquisto di atti sessuali e del procacciamento, nonché una campagna di informazione rivolta ai consumatori.

Nel suo rapporto, Alsalem ha chiesto anche che vengano posti degli ostacoli all’acquisto di atti sessuali. Secondo la relatrice, le persone che vi ricorrono dovrebbero essere inserite in un registro dei delinquenti sessuali. La relatrice ha rivolto un appello affinché il diritto internazionale ponga fine alla pornografia. I crimini contro le prostitute dovrebbero essere considerati come femminicidi, ha insistito.

Attualità

presa elettrica

Altri sviluppi

Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il 23% degli articoli elettrici controllati nel 2023 dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI presentava difetti di maggiore o minore entità.

Di più Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso
L'auto è da rottamare.

Altri sviluppi

Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al Domenica mattina nel territorio di Urnäsch (canton Argovia), un bimbo di 3 anni è rimasto intrappolato nell'automobile dei genitori finita in una scarpata per una sessantina di metri. A parte qualche taglio, il bambino è rimasto praticamente illeso.

Di più Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia
quadri

Altri sviluppi

Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle

Questo contenuto è stato pubblicato al La sindaca di Zurigo Corine Mauch critica con il senno di poi la mancanza di una visione critica sulle opere della collezione Bührle. "Avremmo dovuto reagire prima", afferma la politica del PS in un'intervista a CH Media.

Di più Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle
Shannen Doherty

Altri sviluppi

Addio Brenda!

Questo contenuto è stato pubblicato al Shannen Doherty, star di Beverly Hills 90210, è morta all'età di 53 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lo annuncia il magazine People.

Di più Addio Brenda!

Altri sviluppi

Swatch, cifre in calo nel primo semestre

Questo contenuto è stato pubblicato al Primo semestre dell'anno molto difficile per Swatch. Dopo la buona performance del 2023, la domanda di orologi si è indebolita, soprattutto in Cina, e il crollo si è fatto sentire anche nel settore della produzione.

Di più Swatch, cifre in calo nel primo semestre
L'ex presidente è stato colpito di striscio a un orecchio.

Altri sviluppi

Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito all'attentato a Donald Trump avvenuto nel corso di un comizio e nel quale l'ex presidente statunitense è stato leggermente ferito a un orecchio, la politica elvetica ha reagito. La presidente Viola Amherd si è detta "scioccata".

Di più Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera
trump dopo la sparatoria

Altri sviluppi

Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Questo contenuto è stato pubblicato al Pugno alzato, rivolo di sangue sul volto, la bandiera degli Stati Uniti dietro di lui e il cielo azzurro della Pennsylvania sullo sfondo. E' già diventata iconica la fotografia condivisa su 'X' dal figlio dell'ex presidente americano, Donald Trump Jr.

Di più Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Altri sviluppi

Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Ministro dell'ambiente Albert Rösti è contrario al trasferimento delle persone che vivono nelle valli alpine a causa del maltempo. "Ciò equivarrebbe a privarli del loro ambiente abituale senza sapere quando e dove si verificherà la prossima catastrofe", afferma.

Di più Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR