Navigation

Svizzera verso la notte più fredda

Scultura di Jean Tinguely fotografata lunedì mattina a Friburgo. © KEYSTONE / PETER SCHNEIDER

La notte di martedì è stata ancora più gelida della precedente, in Svizzera. Ma le temperature più basse in pianura saranno registrate mercoledì.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2018 - 22:30
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 27.02.2018)

Secondo i meteorologi, i picchi negativi dell'attuale ondata di freddo sono stati raggiunti per ora soltanto in alta quota. Quando anche in pianura saranno stati registrati, si assisterà a un repentino aumento delle temperature.

I valori più bassi

A Glattalp, a 1850 metri di quota nel canton Svitto, la colonnina di mercurio ha segnato -38 gradi centigradi. 

Al Piccolo Cervino, in Vallese a 3870 metri, si sono registrati -32 gradi mentre sul pizzo grigionese del Corvatsch (3313), indicano i servizi MeteoGroup e meteonews, la temperatura ha toccato -30,9.

Contenuto esterno

Nelle stazioni di misurazione a meno di 1000 metri, il primato riguarda il canton Glarona, con Elm (958 metri) a -17,9 gradi. Tra le città, la più fredda è stata San Gallo: -12,4.

L'evoluzione in Svizzera

Dopo un ulteriore raffreddamento a basse quote nella notte su mercoledì, le temperature cominceranno a strizzare l'occhio alla primavera meteorologica "dall'alto".

A 2000 metri di quota tra mercoledì e giovedì, indicano MeteoGroup e meteonews, saliranno di oltre venti gradi.

In Europa

L'ondata di gelo siberiano continua intanto in tutto il vecchio continente, provocando anche dei morti, soprattutto tra i senzatetto.

Napoli, martedì mattina. RSI-SWI

In Belgio, in alcuni comuni, è stato ordinato il fermo dei senzatetto che si rifiutano di dormire nelle strutture. In Francia, le autorità hanno messo a disposizione oltre 5'300 posti letto supplementari.

Innevate anche la Corsica e Napoli. Numerose le scuole chiuse in tutta Europa, così come i disagi e gli incidenti del traffico ferroviario e stradale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.