Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Novità sul dramma di Würenlingen

L'omicida era separato dalla moglie e figli e viveva in assistenza

A 36 ore dai fatti di sangue di WürenlingenLink esterno, cominciano ad emergere alcuni dettagli sulla vita dell'omicida. Si chiamerebbe Semun A, di 36 anni, e viveva con l'aiuto dell'assitenza sociale. A questo si aggiunge che era separato dalla moglie Elisa e dai figli posti in una struttura protetta.

Una situazione che potrebbe spiegare il gesto estremo di sabato sera, almeno stando a Roberto Sandrinelli della Divisione dell'azione sociale e delle famiglie del Canton Ticino.

×