Navigation

Non piace la legge sui laser

Le nuove norme previste dal Governo criticate durante la procedura di consultazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 luglio 2014 - 20:47

Il progetto di legge del Consiglio federale sui puntatori laser ha raccolto più critiche che elogi nel corso della procedura di consultazione che si è chiusa venerdì.

Il Governo propone di vietare l'importazione e la detenzione di puntatori di un certo livello di potenza. Una violazione volontaria del divieto sarebbe punibile con una pena pecuniaria o fino a un anno di prigione, mentre la multa può arrivare fino a 40'000 franchi per un'infrazione per negligenza.

Tutte le parti concordano sulla necessità di legiferare, ma l'UDC ritiene che le nuove norme dovrebbero essere inserite nella legge sulle armi. Secondo PLR e Accademia svizzera delle scienze mediche sarebbe meglio riempire le lacune nelle leggi esistenti, piuttosto che crearne di nuove, con il rischio di doppioni e confusione.

ATS/sf

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.