Navigation

Nestlé non conosce crisi

La multinazionale ha presentato il bilancio 2014, con un utile netto di 14,5 miliardi nonostante il leggero calo di vendite; concorrono fattori straordinari

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 febbraio 2015 - 13:22

Ottima annata per Nestlé, che giovedì mattina ha presentato il bilancio del 2014 con un utile netto di 14 miliardi e mezzo di franchi, ben 4 miliardi in più rispetto all'anno prima.

Un risultato dovuto in gran parte a fattori straordinari, come la cessione di una parte della partecipazione in L'Oréal, il numero uno mondiale della cosmetica, diviso tra Nestlé e la donna più ricca di Francia, Liliane Bettencourt.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.