Navigation

Naturalizzazioni agevolate, verso il voto

Si andrà alle urne il 12 febbraio 2017 ma già oggi un comitato interpartitico ha lanciato la campagna a favore dei giovani stranieri della terza generazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2016 - 20:18

Sono persone svizzere a tutti gli effetti, a loro manca solo il passaporto. Un comitato interpartitico ha lanciato la campagna in vista della votazione del prossimo 12 febbraio, in cui popolo e cantoni dovranno scegliere se concedere la naturalizzazione agevolata a stranieri di terza generazione. Cittadini, ha detto oggi il comitato, che nella maggior parte dei casi non hanno più alcun legame con il loro paese d'origine.

Per richiedere una naturalizzazione agevolata, evitando lunghi iter cantonali, la famiglia deve essere in Svizzera da decenni. Almeno uno dei nonni deve aver avuto un permesso B di dimora, o essere nato in Svizzera. I genitori devono avere frequentato le scuole in Svizzera, aver abitato qui per dieci anni ed essere stati in possesso di un permesso C. Il richiedente, è nato in Svizzera, ed ha meno di 25 anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.