Navigation

Morto un soldato del contingente Swisscoy

Era stato rimpatriato d'urgenza dal Kosovo, dove la compagnia svizzera partecipa alla missione internazionale KFOR

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 aprile 2016 - 21:10

Un militare svizzero in servizio in Kosovo con la compagnia Swisscoy è morto venerdì notte all'Ospedale universitario di Losanna CHUV. La scorsa settimana era stato trasferito d'urgenza per una grave e finora non meglio precisata malattia.

Uno dei campi base della KFOR, la forza multinazionale per il mantenimento della pace in Kosovo, dove il contingente Swisscoy presta servizio dal 1999.

È qui che la settimana scorsa, un soldato dell'esercito svizzero si è ammalato improvvisamente e in molto molto grave. Dopo un ricovero temporaneo presso l'ospedale militare della KFOR, sabato scorso l'uomo è stato rimpatriato in Svizzera con un aeroplano della REGA.

Nonostante le cure ricevute al reparto di terapia intensiva del Centro ospedaliero universitario vodese (CHUV) a Losanna, il soldato è deceduto venerdì notte.

L'Esercito spiega che il quadro della malattia non è ancora chiaro, che ulteriori esami sono stati ordinati, ma che non sussiste alcun pericolo per i commilitoni della vittima. I test effettuati su chi si trova ancora in servizio in Kosovo sono risultati negativi, e quindi non è stato necessario prendere alcun provvedimento.

Lo scorso mese l'Esercito aveva già registrato due decessi. Un 28enne aveva perso la vita durante un corso di ripetizione in Vallese, e qualche giorno dopo un sottufficiale era morto a Wangen an der Aare a seguito di un malore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.