Navigation

Covid, stop ai congedi per le reclute svizzere

La divisa ai tempi del coronavirus [nell'immagine d'archivio, un battaglione dell'Esercito svizzero termina il servizio a metà giugno]. Keystone / Gian Ehrenzeller

L'Esercito svizzero ha imposto mercoledì un divieto di congedo nelle ultime due settimane di scuola reclute, l'addestramento di base dei militari di leva. In questo modo si vogliono evitare ulteriori casi di contagio da coronavirus nelle caserme. I corsi di ripetizione [formazione ulteriore delle truppe] e i quadri superiori non sono invece interessati dal provvedimento.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2020 - 13:10

Più informazioni sulle peculiarità del servizio militare in Svizzera in:
In Svizzera, ogni cittadino è un soldatoLink esterno

Il divieto di accordare congedi individuali alle reclute -o lasciarle rincasare nel fine settimana- resterà in vigore fino a fine ottobre, ha confermato mercoledì all'agenzia Keystone-ATS il portavoce dell'esercito Daniel Reist, dopo un'indiscrezione di blick.ch.

Fra i militi svizzeri si contano attualmente 24 contagi da Covid-19 e tutte le infezioni sono da ricollegare all'esterno: internamente all'esercito non sono emersi focolai. Non si vuole correre il rischio che questo cambi, ha spiegato l'addetto stampa, così da portare a termine senza intoppi le scuole reclute.

Contenuto esterno
Contenuto esterno

Intanto, a livello nazionale si sono registrati 2'823 contagi in ventiquattr'ore, per un tasso di positività del 13,6% sul totale dei tamponi effettuati. Si contano anche 8 morti e 57 nuove ospedalizzazioni.
 

Contenuto esterno

È arrivata inoltre la notizia del primo membro del governo in quarantena. Si tratterebbe del consigliere federale Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca.

Secondo diversi media, il ministro -61 anni- sarebbe stato in stretto contatto con una persona positiva al coronavirus e per questo rimarrà dieci giorni in isolamento.

Contenuto esterno
Contenuto esterno

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 14.10.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.