Navigation

Mezzi pubblici, è arrivato lo Swiss pass

La nuova tessera di colore rosso prende il posto di abbonamenti generali e metà-prezzo, e potrà essere utilizzata anche per servizi non ferroviari

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2015 - 20:48

Gli abbonamenti delle Ferrovie federali svizzere avranno una veste nuova. Da blu a rossi, l'abbonamento generale e il metà-prezzo saranno ora Swiss pass: una tessera con foto, nome e la data di nascita del detentore che può essere utilizzata anche per servizi non ferroviari.

"Dal prossimo inverno", spiega la portavoce delle FFS Lea Meyer, "si potrà caricare sullo Swiss pass la giornaliera per andare a sciare e più a lungo termine anche biglietti singoli o corse multiple."

La novità ha suscitato anche molte critiche. Tra tutte, il fatto che la tessera raccoglie dati: chi viaggia, quando e da dove a dove.

Lo Swiss pass ha superato la fase di test di due mesi condotta da alcuni clienti selezionati e ora è disponibile per tutti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.