Navigation

Mezza sorpresa in Consiglio federale

Eletto al terzo turno il vodese Guy Parmelin che ha sconfitto il favorito della vigilia Thomas Aeschi. Il Ticino dovrà ancora aspettare per avere un proprio rappresentate in governo

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2015 - 14:31

Con 138 voti il nome del nuovo consigliere federale è quello di Guy Parmelin. È dunque un governo con tre personalità romande, quello che esce dalle votazioni di questa mattina a Berna. Guy Parmelin si prende il seggio che era diventato vacante dopo la partenza di Evelein Widmer Schlumpf. Un seggio UDC, quindi, un secondo seggio UDC, a cui naturalmente ambivano anche lo zughese Thomas Aeschi, ma soprattutto anche il ticinese Norman Gobbi. Gobbi che ha ottenuto un buon bottino di voto, 50, al primo turno di votazione, diminuiti poi a 30 nel secondo turno. Segno che ormai il seggio si stava già indirizzando verso la Romandia.

Un breve ritratto di Guy Parmelin

La rielezione del Consiglio federale

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.