Navigation

Meno aiuti diretti ai contadini

A chiederlo è un'organizzazione che rappresenta le piccole aziende agricole: si teme l'industrializzazione del mestiere da parte delle grosse aziende

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 febbraio 2016 - 20:22

Le grosse aziende agricole devono ricevere meno pagamenti diretti. Una rivendicazione scottante, perché proviene dall'interno dello stesso mondo contadino. Un'organizzazione che rappresenta le piccole aziende agricole chiede infatti di limitare a 150mila franchi all'anno i pagamenti diretti, per evitare un'industrializzazione del mestiere. Ma l'Unione dei contadini risponde che esistono già regole chiare, e che i pagamenti diretti non vengono versati alla cieca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.