Manifestazione online Festa del primo maggio, in rete, ma non virtuale

Sarà un Primo maggio decisamente diverso. Per la prima volta da 130 anni, per la Festa dei lavoratori non ci saranno manifestazioni. I sindacati si affidano così a internet: in particolare alle 13 ci sarà una trasmissione in diretta dal Volkshaus (Casa del popolo) di Zurigo.

Manifestazione a Ginevra per la festa del lavoro dello scorso a nno.

Quest'anno niente manifestazioni in piazza per la Festa del lavoro.

© Keystone / Salvatore Di Nolfi

Sono previsti interviste con persone sul posto, testimonianze di personalità svizzere ed estere così come collegamenti da aziende e da eventi. Lo ha annunciato l'Unione sindacale svizzera (USS). Prenderanno la parola tra gli altri la presidente dell'Unia Vania Alleva, la presidente dei Verdi Regula Rytz, il vicepresidente del partito di governo tedesco SPD Kevin Kühnert, l'esponente della formazione politica tedesca Die Linke Gregor Gysi nonché i cabarettisti Patti Basler e Philippe Kuhn.

Inoltre sparsi sull'arco di tutta la giornata si terrà una quindicina di dibattiti online su temi d'attualità riguardanti il Primo maggio, dalla situazione dei corrieri a quella della custodia dei bambini ai tempi dell'epidemia di coronavirus e le sue conseguenze sulla parità uomo/donna. In programma anche messaggi video degli oratori attesi nella cinquantina di manifestazioni ormai annullate.

I tradizionali nastri del Primo Maggio da appuntare ai colletti saranno sostituiti quest'anno da manifesti per i balconi con la scritta "Solidarietà ora più che mai".

Sindacalismo in Ticino

Venerdì primo maggio, partire dalle 10.30, sul sito www.uss-ti.chLink esterno, sulla pagina Facebook dell'USS-Ti e su quelle delle Federazioni sindacali ticinesi verranno pubblicati numerosi brevi video autoprodotti da lavoratrici e lavoratori, e da scrittrici, scrittori, poeti e musicisti tra cui Alberto Nessi, Doris Femminis, Fabio Pusterla, Ginevra Di Marco, Lavinia Mancusi, Rossana Taddei e Leo Leoni.

Ecco il servizio del Tg: