Navigation

Lupo vallesano condannato a morte

Il canide ha ucciso 38 pecore in Vallese, superando il limite consentito dalla legge

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2015 - 21:03

Colpevole di aver ucciso 38 pecore dallo scorso mese di giugno, un lupo vallesano è stato condannato a morte dalle autorità cantonali. A dare l'autorizzazione di sparare all'animale è stato il consigliere di Stato Jacques Melly, responsabile dei trasporti, delle infrastrutture e dell'ambiente.

La legge prevede che se un lupo azzanna almeno 25 ovini in un mese o almeno 35 durante quattro mesi consecutivi, può venir abbattuto. Ma il dibattito sulla questione rimane aperto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.