Lucerna Gli irriducibili del carnevale

Un uomo vestito di pagliaccio.
Keystone / Urs Flueeler

A carnevale ogni scherzo vale. Seguendo forse questo motto, un centinaio di irriducibili si sono riuniti giovedì mattina alle 5 a Lucerna, nel giorno solitamente dedicato all'inizio del carnevale. A causa del coronavirus, le autorità avevano già da tempo cancellato tutti gli appuntamenti ufficiali legati alla manifestazione.

Tra i presenti, 20-30 persone erano travestite. La polizia come promesso ha fatto rispettare strettamente il divieto di assembramento. 

Le forze dell'ordine infatti, divise in numerosi piccoli gruppi, hanno dapprima controllato l'identità dei presenti. Poi, verso le 5.30, hanno chiesto ai festaioli di tornare a casa. La maggior parte ha dato seguito a questo ordine dopo una breve conversazione.

Tuttavia, come racconta il portavoce della polizia lucernese Urs Wigger, qualcuno - un'imprecisata minoranza - si è semplicemente spostato invece che rientrare al proprio domicilio. Gli agenti hanno di conseguenza multato questi trasgressori.

Globalmente la mattinata è stata comunque tranquilla, ha assicurato Wigger, sia in città che nei comuni della zona. Insomma, i bagordi del passato - l'anno scorso 13'000 persone avevano assistito all'inizio del carnevale di Lucerna - sono rimasti solo uno sbiadito ricordo.

Il servizio del telegiornale:


tvsvizzera.it/fra con RSI


Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.


 

Parole chiave