Navigation

Circolano ancora troppe mascherine non idonee

Keystone / Urs Flueeler

Non tutte le mascherine attualmente commercializzate in Svizzera sono idonee contro il coronavirus.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2020 - 22:56
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG dell'1.9.2020)

Quando è scoppiata la pandemia lo scorso mese di marzo c'era estrema penuria di questo tipo di protezioni igieniche e la Confederazione non riusciva ad assicurarne la dotazione minima neanche agli operatori sanitari.

Inoltre le raccomandazioni delle stesse autorità, nazionali e internazionali, sul tema sono state piuttosto ondivaghe.

Ora vengono fabbricate anche internamente e le scorte sono sufficienti ma si trovano ancora sugli scaffali prodotti non idonei, per non dire nocivi: mascherine confezionate contro lo smog e polveri fini sui cantieri ma inefficaci contro virus e batteri.

Di queste la Confederazione ne ha importate 18 milioni dalla Cina durante l'emergenza. Portano il marchio CE che dovrebbe garantire la loro certificazione medica secondo gli standard UE ma in realtà non è così.

In carattere piccolo si trova spesso il marchio originale cinese che ne attesta l'utilità esclusivamente ai fini della prevenzione contro l'inquinamento dell'aria.

Le autorità sanitarie si sono già attivate per impedire in futuro l'importazione di mascherine inefficaci contro il Covid-19. Ma al momento, avverte Berna, circolano ancora prodotti non idonei e per questo motivo i consumatori sono invitati a fare molta attenzione.

Il servizio del TG:

Contenuto esterno

tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG dell'1.9.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.