La televisione svizzera per l’Italia

Lotta alla povertà, spesa in calo nel 2022

Persona indigente alloggiata in una struttura pubblica.
Le e i beneficiari calati di 7'000 unità. KEYSTONE

Sono 800'000 le persone che in Svizzera ricevono aiuti specifici, in leggero calo in considerazione del positivo andamento dell'economia due anni fa.

È diminuita nel 2022 la spesa per gli interventi a sostegno delle persone indigenti. L’ammontare delle prestazioni sociali erogate dalle amministrazioni pubbliche contro la povertà, ha indicato venerdì l’Ufficio federale di statistica (UST)Collegamento esterno, si è fissata a 8,6 miliardi di franchi, una cifra inferiore del 2,4% – pari a 207 milioni – rispetto all’anno precedente.

A beneficiare degli aiuti di Confederazione, Cantoni e Comuni sono state circa 800’000 persone, un segmento di popolazione che rappresenta una quota del 9,2% delle e dei residenti. Il loro numero è diminuito dello 0,9% (ovvero 7’000 persone in meno rispetto al 2021). 

+ Chi sono le persone a rischio di povertà in Svizzera?

Misure a sostegno di pensioni e invalidità

Nel dettaglio, una buona fetta delle prestazioni, vale a dire 5,5 miliardi (64,2%), è stata impiegata per finanziare le prestazioni complementari che integrano l’AVS (pensioni pubbliche) e AI (assicurazione invalidità) mentre quasi un terzo (2,5 miliardi, 29,3%) è stato versato per l’aiuto sociale.

Questa voce di spesa, che costituisce l’ultima forma di “paracadute” laddove non sono utilizzabili altri sostegni, è quella che ha mostrato il maggiore arretramento (-9,2%) rispetto agli anni precedenti. Quest’ultimo importo rappresenta l’1,2% (-0,2%) delle spese totali per prestazioni sociali, che nel 2022 sono ammontate a 207,8 miliardi.

+ Le mense per persone povere in Svizzera sono al limite

Spesa pro capite in regresso del 3,2%

Le spese annue pro capite per contrastare la povertà (971 franchi) sono diminuite del 3,2% nel 2022 rispetto all’anno prima. Ma è l’insieme delle spese per questo genere di prestazioni, sottolinea l’UST, che sono in costante calo dal 2019 e la tendenza è accelerata è più marcata ultimamente.

Tra i fattori che vengono menzionati c’è l’andamento relativamente positivo dell’economia e del mercato del lavoro e l’impatto marginale della  pandemia di Covid-19 sul settore.

Sul fronte opposto la voce che ha visto incrementare maggiormente gli stanziamenti (+0,9%) è quella delle complementari AVS e AI che, come detto, hanno raggiunto i 5,5 miliardi di franchi.

Aiuti combinati

Gli anticipi sugli alimenti, gli aiuti alle persone disoccupate e gli aiuti per l’alloggio sono diminuiti di 9,5 milioni di franchi in termini assoluti (calati risp. del 7,6, 4,1 e 0,7%). Gli aiuti per le famiglie hanno registrato un aumento, con spese supplementari di 3,5 milioni di franchi (+2%).

+ «Il lavoro non protegge dalla povertà»

Va notata la correlazione con altre forme di sostegno alla popolazione indigente. Il 32% degli individui destinatari di queste misure contro la povertà, gode già dell’aiuto sociale mentre il 48,9% riceve prestazioni complementari.  

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera
Un treno entra in una stazione di periferia.

Altri sviluppi

Mezzi pubblici regionali un po’ meno puntuali

Questo contenuto è stato pubblicato al Per l'insieme della Svizzera, il 94,46% dei treni è arrivato a destinazione con meno di tre minuti di ritardo rispetto all'orario stabilito, contro il 94,92% nell'anno precedente. Nel settore degli autobus, il numero delle corse puntuali si situa sotto la soglia del 90%.

Di più Mezzi pubblici regionali un po’ meno puntuali

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR