Navigation

Lo schiaffone è educativo?

Il parlamento bernese respinge una petizione inoltrata da una scuola

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 ottobre 2015 - 20:29

Prendere a schiaffi un figlio: per qualcuno è una cosa che può capitare, per altri invece è un'aberrazione assoluta. In alcuni paesi è proibito per legge. In Svizzera invece no e la legge in materia non è particolarmente chiara. E allora una classe di ragazzini del canton Berna ha portato in Parlamento una petizione, che però è stata respinta

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.