Navigation

Libertà, coesione e innovazione le parole d'ordine del PLR

Lanciata a Zugo la campagna in vista delle federali 2015

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 settembre 2014 - 22:20

Libertà, coesione e innovazione sono le parole d'ordine uscite dal congresso del Partito liberale radicale tenutosi a Zugo da cui è stata lancia la corsa per le lezioni federali dell'autunno 2015. Il programma del PLR si sofferma in particolare sullo spirito confederale che, pur rispettando le libertà individuali, intende garantire pari opportunità per tutti. All'appuntamento, cui hanno partecipato i due consiglieri federali Johann Schneider-Amman e Didier Burkhater, erano presenti 1'200 delegati provenienti da tutta la Svizzera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.