Navigation

Libera circolazione, incontro Ammann-Junker

Saranno intensificati i negoziati "tecnici", ma il tempo stringe

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2016 - 20:59

Il presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann si era recato al vertice Asia-Europa in Mongolia con il preciso obbiettivo di incontrare soprattutto Jean-Claude Juncker, che presiede la Commissione Ue, per cercare di appianare le divergenze in tema di libera circolazione. In mezz'ora di colloqui è stato convenuto che i negoziati sul piano tecnico tra le due parti verranno intensificati.

Ma il tempo stringe e l'applicazione dell'iniziativa contro l'immigrazione di massa, voluta dal popolo svizzero (ma invisa da Bruxelles), dovrà trovare una soluzione entro il 9 febbraio del prossimo anno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.