Navigation

Libera circolazione, Berna cerca alleati e guarda a nord

Visita nella Confederazione del ministro degli Esteri tedesco Steinmeier

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2015 - 21:40

Il governo svizzero deve dar prova di strategia ed equilibrismo. Pur non avendola sostenuta il Consiglio federale si trova a dover applicare l'iniziativa contro l'immigrazione di massa votata dal popolo nel febbraio 2014. Ma nel contempo deve individuare una soluzione gradita all'Unione europea che ha ribadito più volte a Berna che sulla libera circolazione delle persone, sottoscritta a suo tempo anche da Berna, non si tratta. Si può eventualmente discutere sulle modalità di implementazione del principio.

In questo contesto si inserisce la visita su invito del ministro degli Esteri tedesco tedesco Frank-Walter Steinmeier che nella capitale federale ha incontrato Didier Burkhalter. In attesa dell'arrivo nella Confederazione, a inizio settembre, della Cancelliera Angela Merkel. La politica dei buoni rapporti in vista di un compromesso con Bruxelles è partita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.