Navigation

L'Europa in un castello

"Una mente troppo sviluppata per una donna". Anche con queste parole Napoleone Bonaparte giustificò l'esilio di Madame de Staël da Parigi. Lei aprì dunque un salotto nel Castello di Coppet, sul Lago Lemano, un luogo dove i più grandi intellettuali dell'epoca si incontravano, discutevano e si rilassavano. Un luogo senza il quale l'Europa oggi sarebbe diversa. Visitiamolo in questa ultima puntata delle Meraviglie della Svizzera II.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 settembre 2019 - 11:00
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 20.08.2019)
Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.