Navigation

Le borse di studio devono restare cantonali

Il governo federale contrario alla centralizzazione dei sussidi alla formazione per gli studenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 aprile 2015 - 20:57

Togliere la competenza ai Cantoni in materia di sussidi alla formazione e concentrarla nelle mani della Confederazione è sbagliato. Lo sostiene il Consiglio Federale che respinge l'iniziativa sulle borse di studio lanciata dall'Unione svizzera degli universitari e in votazione il prossimo 14 giugno. Il testo chiede che l'accesso agli studi superiori sia garantito a tutti. Un principio che non viene contestato. Ma che va rispettato in altro modo. Vediamo come.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.