La televisione svizzera per l’Italia

La Svizzera ha per la prima volta una strategia marittima

nave cargo
Il Lausanne è una delle poche navi cargo rimaste che batte bandiera svizzera. DR

Pur non avendo sbocchi sul mare, la Confederazione ha numerosi interessi nel settore marittimo. Per salvaguardarli, il Governo ha varato per la prima volta una strategia globale in questo ambito.

Il documentoCollegamento esterno approvato venerdì 2 giugno dal Governo deve in particolare permettere di “rafforzare la coerenza della politica federale sulle questioni marittime”.

Anche se la Svizzera è composta da terraferma e acqua dolce, “i mari e gli oceani rivestono una grande importanza per il nostro Paese, sia in termini economici e scientifici sia a livello ambientale”, rileva il Consiglio federale in una notaCollegamento esterno.

Circa il 90% degli scambi intercontinentali di merci avviene attraverso queste acque. Nella Confederazione hanno sede grandi società operanti nel campo del trasporto marittimo e della logistica, che gestiscono complessivamente circa 900 navi: si tratta di una delle più importanti flotte mercantili del mondo. Inoltre, la Svizzera ha una flotta che batte bandiera elvetica. Oggi sono però rimaste solo 14 navi.

+ Da 50 a 14 navi cargo in sei anni: perché la flotta svizzera si è assottigliata così tanto?

La strategia del Governo fissa cinque priorità con obiettivi e misure concrete. Sarà in vigore per il periodo 2023-2027, in seguito sarà rivalutata.

Fra gli ambiti prioritari c’è il diritto internazionale in campo marittimo, per cui la Svizzera, attraverso il suo ruolo in vari organismi, intende impegnarsi. Si vogliono poi mantenere buone condizioni quadro nell’economia marittima.

Contenuto esterno

La strategia si concentra anche sull’ambiente, con un occhio di riguardo per salvaguardia della biodiversità marina, lotta all’inquinamento da plastica e protezione del clima. La Confederazione vuole inoltre promuovere le conoscenze nel campo della ricerca marittima e favorire la partecipazione della comunità scientifica elvetica a progetti o spedizioni internazionali.

Infine, l’esecutivo fa notare come siano poche le imbarcazioni commerciali di proprietà svizzera che navigano ancora sotto bandiera rossocrociata e che la legislazione sull’argomento non è più adeguata. Vanno dunque semplificati i requisiti di registrazione per le navi commerciali e occorre introdurre un sistema flessibile e proporzionato di sanzioni e controlli, scrive il Consiglio federale, precisando che chi batte bandiera svizzera deve soddisfare elevati standard di sicurezza e sostenibili

Attualità

Una delle frequenti code al San Gottardo.

Altri sviluppi

Conducenti sempre più in coda sulle strade svizzere

Questo contenuto è stato pubblicato al I dati pubblicati nel Rapporto sulla viabilità 2023 indicano che la rete stradale elvetica è prossima alla saturazione. Situazione critica soprattutto nell'agglomerato di Zurigo e a sud delle Alpi.

Di più Conducenti sempre più in coda sulle strade svizzere
donna

Altri sviluppi

La Svizzera rappresenterà il Messico in Ecuador

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito alla rottura delle relazioni tra i due Paesi dell'America latina, assumerà la rappresentanza diplomatica del Messico a Quito.

Di più La Svizzera rappresenterà il Messico in Ecuador
bambina su un letto

Altri sviluppi

Casi di morbillo in aumento in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dell'anno nella Confederazione sono stati registrati 87 casi di morbillo, rispetto ai 26 nello stesso arco di tempo del 2023.

Di più Casi di morbillo in aumento in Svizzera
giornali

Altri sviluppi

Un’overdose di notizie e gli svizzeri se ne allontanano

Questo contenuto è stato pubblicato al La popolazione svizzera consuma sempre meno notizia, sia in formato digitale sia cartaceo: il 36% rinuncia a volte o spesso a leggere l'attualità.

Di più Un’overdose di notizie e gli svizzeri se ne allontanano
Benjamin Netanyahu

Altri sviluppi

Sciolto il Gabinetto di guerra in Israele

Questo contenuto è stato pubblicato al La decisione era attesa dopo le recenti dimissioni di Benny Gantz e Gadi Eisenkot. Secondo indiscrezioni, Benjamin Netanyahu continuerà a tenere riunioni limitate a scopo di "consultazione".

Di più Sciolto il Gabinetto di guerra in Israele
Gruppo di lavoratori in un atelier professionale.

Altri sviluppi

Triplicate le persone disabili inserite in programmi di reinserimento professionale

Questo contenuto è stato pubblicato al Le riforme cui è stata sottoposta l'Assicurazione invalidità negli ultimi 15 anni hanno consentito a un numero crescente di persone di beneficiare dei provvedimenti d'integrazione e di reinserirsi nel mondo del lavoro.

Di più Triplicate le persone disabili inserite in programmi di reinserimento professionale
Un plastico del futuro stadio del Milan.

Altri sviluppi

Il Milan e il nuovo stadio, i cittadini e i cistercensi

Questo contenuto è stato pubblicato al Il possibile nuovo stadio del Milan fa discutere molto nella metropoli lombarda, anche perché dovrebbe sorgere a poche centinaia di metri da un’abbazia, dove i monaci vivono tutt’ora.

Di più Il Milan e il nuovo stadio, i cittadini e i cistercensi
Il complesso immobiliare in corso di realizzazione a Leutschenbach (Zurigo).

Altri sviluppi

Il miraggio dell’alloggio in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La ricerca di un appartamento, a prezzi accessibili, è diventata un'impresa titanica, Emblematico il caso di Zurigo.

Di più Il miraggio dell’alloggio in Svizzera
Partecipanti al Pride di Zurigo.

Altri sviluppi

In ventimila al Pride di Zurigo

Questo contenuto è stato pubblicato al "Libero sotto ogni aspetto - da 30 anni". Sotto questo motto si è tenuto oggi con la partecipazione di 20'000 persone il Pride di Zurigo.

Di più In ventimila al Pride di Zurigo

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR